Cerca
Close this search box.

Astigmatismo Miopico

Astigmatismo Miopico

Se recentemente abbiamo parlato di astigmatismo nel senso più generico del termine, oggi vi illustreremo una condizione piuttosto diffusa in cui due difetti come astigmatismo e miopia si sovrappongono, influenzandone inequivocabilmente la visione.
In entrambi questi difetti la cornea presenta una curvatura anomala o asimmetrica. Nello specifico, con l’astigmatismo la focalizzazione avviene in due punti della retina, di conseguenza l’oggetto apparirà sfocato e sdoppiato; nel soggetto miope invece, le immagini vengono messe a fuoco anteriormente alla retina, causando così una visione non nitida.

Quando entrambi i difetti convivono, sorge l’astigmatismo miopico che può presentarsi nella forma semplice o composta, a seconda di dove cadono le linee focali rispetto alla retina.

Astigmatismo miopico semplice: i fuochi ricadono uno sulla retina e uno davanti alla stessa. L’immagine puntiforme appare come una linea verticale.

Astigmatismo miopico composto: i fuochi cadono entrambi davanti alla retina, l’immagine puntiforme appare quindi come un’ellisse verticale.

Le cause di tale disturbo sono diverse, può presentarsi dalla nascita o in seguito a traumi o infezioni.
Non solo, può essere causato dalla morfologia del bulbo oculare (troppo lungo o troppo corto), dall’invecchiamento naturale del cristallino o, più raramente, da cheratocono, una malattia progressiva della cornea.

Per quanto riguarda la risoluzione dell’astigmatismo miopico, la soluzione più pratica è la prescrizione di occhiali da vista della giusta gradazione o lenti a contatto toriche. C’è anche la possibilità di intervenire chirurgicamente ma è necessario che gli occhi si siano stabilizzati, pertanto è consigliabile intervenire solo su soggetti adulti. Tuttavia i trattamenti chirurgici prevedono tecnologie laser che variano in base ad una serie di fattori come la gravità del caso, lo stile di vita del paziente e le sue esigenze.

Post recenti

Lascia un commento